Loading...

Mandragora, editoria tra arte e sostenibilità


L'esperienza di Mandragora, Casa Editrice diretta da Mario Curia è un esempio di ricerca in tema sostenibilità. Dalle partnership di filiera mirate al corretto uso della carta, alla riduzione dello spreco, all'utilizzo di tecnologie ecologiche. E poi ancora con la struttura che ospita la sede d'impresa, creata seguendo i principi del risparmio energetico, del riutilizzo, del minor impatto ambientale possibile.

Titoli simili

Progetto Firenze - Cambiamento climatico e biodiversità


play

Presentato a Firenze, dal sindaco Dario Nardella il progetto di ricerca che ha trasformato il capoluogo toscano in un modello di riferimento per fronteggiare il cambiamento climatico nelle città. L'obiettivo è la misurazione dell'impatto del cambiamento climatico in città e attraverso la modellizzazione di dieci aree specifiche, trarre prescrizioni per il suo contenimento. In particolare, in una delle aree situata lungo l'Arno, verrà ricreato un habitat che favorisca il ripristino della biodiversità in città.

Presentato a Firenze, dal sindaco Dario Nardella il progetto di ricerca che ha trasformato il capoluogo toscano in un modello di riferimento per fronteggiare il cambiamento climatico nelle città. L'obiettivo è la misurazione dell'impatto del cambiamento climatico in città e attraverso la modellizzazione di dieci aree specifiche, trarre prescrizioni per il suo contenimento. In particolare, in una delle aree situata lungo l'Arno, verrà ricreato un habitat che favorisca il ripristino della biodiversità in città.

News

Mozziconi da rifiuto a risorsa, l'esperienza Human Maple


play

Human Maple è un giovane brand ecosostenibile, che lavora per migliorare il rapporto tra gli esseri umani e l'ambiente, grazie a prodotti e servizi all'avanguardia. Per PlapleTv il racconto di "Riciccami", iniziativa nata per contribuire a salvare il pianeta dai mozziconi di sigaretta. Un progetto ambizioso basato sull'economia circolare di un prodotto che, ancora oggi, è considerato un rifiuto indifferenziato

Human Maple è un giovane brand ecosostenibile, che lavora per migliorare il rapporto tra gli esseri umani e l'ambiente, grazie a prodotti e servizi all'avanguardia. Per PlapleTv il racconto di "Riciccami", iniziativa nata per contribuire a salvare il pianeta dai mozziconi di sigaretta. Un progetto ambizioso basato sull'economia circolare di un prodotto che, ancora oggi, è considerato un rifiuto indifferenziato

News

Second Life - Tutto torna


play

“Second Life” vede l’esposizione di 30 opere d’arte inerenti al tema della sostenibilità, declinato in molti modi diversi, ma con il filo conduttore della necessità di ripensare modelli di sviluppo sostenibili e duraturi nel tempo. La cultura e la creatività, dunque, come driver di un cambiamento che sia attento al fragile equilibrio dell’ecosistema in cui viviamo.

“Second Life” vede l’esposizione di 30 opere d’arte inerenti al tema della sostenibilità, declinato in molti modi diversi, ma con il filo conduttore della necessità di ripensare modelli di sviluppo sostenibili e duraturi nel tempo. La cultura e la creatività, dunque, come driver di un cambiamento che sia attento al fragile equilibrio dell’ecosistema in cui viviamo.

News

Oltre il profitto, La Molisana sostiene Caritas


play

Nuove collaborazioni e solidarietà a Firenze. Un nuovo progetto è stato presentato in occasione della partnership tra Tuscany Hall, spazio per grandi eventi e "La Molisana". Lo storico pastificio dal 1912 produce pasta di grano italiano e semole di alta qualità e di tenacità certificata. La Molisana sigla per la prima volta una partnership con una azienda e con uno spazio votati allo spettacolo e alla cultura. Senza dimenticare la solidarietà: nell’occasione, La Molisana ha scelto di donare 2.000 chili dei suoi prodotti alla Fondazione Solidarietà Caritas Firenze, che da anni aiuta le persone più bisognose e svantaggiate.

Nuove collaborazioni e solidarietà a Firenze. Un nuovo progetto è stato presentato in occasione della partnership tra Tuscany Hall, spazio per grandi eventi e "La Molisana". Lo storico pastificio dal 1912 produce pasta di grano italiano e semole di alta qualità e di tenacità certificata. La Molisana sigla per la prima volta una partnership con una azienda e con uno spazio votati allo spettacolo e alla cultura. Senza dimenticare la solidarietà: nell’occasione, La Molisana ha scelto di donare 2.000 chili dei suoi prodotti alla Fondazione Solidarietà Caritas Firenze, che da anni aiuta le persone più bisognose e svantaggiate.

News

Sound of Freedom - Come il cinema può cambiare il mondo


play

Il cinema è uno di quei luoghi che riunisce tutti, dai più grandi ai più giovani. Così, Federica Picchi Roncali, CEO di Dominus Production, ha deciso di presentare film che portassero come esempio degli eroi dell'epoca moderna. Non per forza grandi personaggi politici o famosi, ma eroi quotidiani, così che i giovani si possano sentire ispirati da grandi valori in grado di cambiare davvero il mondo. Sound of Freedom, l'ultimo film portato nelle sale dalla Dominus Production, è un perfetto esempio di questo obiettivo: rendere consapevolezza e spingere i giovani a voler adoperarsi attivamente affinchè il mondo migliori ogni giorno.

Il cinema è uno di quei luoghi che riunisce tutti, dai più grandi ai più giovani. Così, Federica Picchi Roncali, CEO di Dominus Production, ha deciso di presentare film che portassero come esempio degli eroi dell'epoca moderna. Non per forza grandi personaggi politici o famosi, ma eroi quotidiani, così che i giovani si possano sentire ispirati da grandi valori in grado di cambiare davvero il mondo. Sound of Freedom, l'ultimo film portato nelle sale dalla Dominus Production, è un perfetto esempio di questo obiettivo: rendere consapevolezza e spingere i giovani a voler adoperarsi attivamente affinchè il mondo migliori ogni giorno.

News

La festa del Dono racconta la cittadinanza attiva


play

Hanno scelto di ‘donare’ parte del proprio tempo per aiutare gli altri: sono privati cittadini, studenti, associazioni che hanno messo a disposizione della comunità il proprio impegno e le proprie competenze. La racconta Anna Piana Agostinetti, presidente dell'Associazione Progetto Arcobaleno, fondata nel 1985. L'associazione si è sempre distinta per l’attenzione posta nel rispondere alle esigenze delle persone fragili che vivono nel territorio del Quartiere 1 di Firenze. Opera su diversi fronti offrendo servizi di accoglienza, consulenza legale, scuola di lingua italiana, percorsi di protezione e integrazione sociale, formazione e orientamento al lavoro.

Hanno scelto di ‘donare’ parte del proprio tempo per aiutare gli altri: sono privati cittadini, studenti, associazioni che hanno messo a disposizione della comunità il proprio impegno e le proprie competenze. La racconta Anna Piana Agostinetti, presidente dell'Associazione Progetto Arcobaleno, fondata nel 1985. L'associazione si è sempre distinta per l’attenzione posta nel rispondere alle esigenze delle persone fragili che vivono nel territorio del Quartiere 1 di Firenze. Opera su diversi fronti offrendo servizi di accoglienza, consulenza legale, scuola di lingua italiana, percorsi di protezione e integrazione sociale, formazione e orientamento al lavoro.

News

"Ma che l'è possibile" - L'inclusione diventa musica


play

Dalla Collaborazione tra la Cooperativa sociale Matrix Onlus, l’associazione La Scena Muta, l’ATS Linar e La Nuova Pippolese, l’orchestrina popolare a plettro di canzoni della tradizione popolare fiorentina, è nato il progetto “Ma che l’è possibile!”, ovvero una canzone e un video che hanno come protagoniste le persone con disabilità inserite al Centro Diurno Linar di via di Villamagna (Nave a Rovezzano). La Cooperativa sociale Matrix Onlus collabora con l’ATS Linar nella gestione delle attività socio-assistenziali e psico-educative a favore delle persone con disabilità inserite al Centro Diurno Linar; nell’ambito di questa collaborazione, i ragazzi che frequentano il Centro hanno scritto una canzone che La Nuova Pippolese, orchestrina popolare, ha musicato dal titolo “Ma che l'è possibile!”, che tratta di temi sociali e racconta delle varie situazioni che le persone disabili affrontano ogni giorno.

Dalla Collaborazione tra la Cooperativa sociale Matrix Onlus, l’associazione La Scena Muta, l’ATS Linar e La Nuova Pippolese, l’orchestrina popolare a plettro di canzoni della tradizione popolare fiorentina, è nato il progetto “Ma che l’è possibile!”, ovvero una canzone e un video che hanno come protagoniste le persone con disabilità inserite al Centro Diurno Linar di via di Villamagna (Nave a Rovezzano). La Cooperativa sociale Matrix Onlus collabora con l’ATS Linar nella gestione delle attività socio-assistenziali e psico-educative a favore delle persone con disabilità inserite al Centro Diurno Linar; nell’ambito di questa collaborazione, i ragazzi che frequentano il Centro hanno scritto una canzone che La Nuova Pippolese, orchestrina popolare, ha musicato dal titolo “Ma che l'è possibile!”, che tratta di temi sociali e racconta delle varie situazioni che le persone disabili affrontano ogni giorno.

News

#VediAMOcibene - Evento per il decennale


play

Presso la Scuola Internazionale di Ottica e Optometria (SIOO) è avvenuta la consegna degli occhiali gratuiti alle prime famiglie con basso reddito. La consegna fa parte dell'iniziativa #vediAMOcibene, che prevede visite oculistiche e occhiali gratuiti a persone e famiglie con basso reddito messa in campo dalla scuola in occasione del decennale. Il progetto è stato promosso in collaborazione con la Fondazione Amici per la vista, con l'Assessorato al Welfare del comune di Firenze e con il patrocinio di Fondazione Confcommercio.

Presso la Scuola Internazionale di Ottica e Optometria (SIOO) è avvenuta la consegna degli occhiali gratuiti alle prime famiglie con basso reddito. La consegna fa parte dell'iniziativa #vediAMOcibene, che prevede visite oculistiche e occhiali gratuiti a persone e famiglie con basso reddito messa in campo dalla scuola in occasione del decennale. Il progetto è stato promosso in collaborazione con la Fondazione Amici per la vista, con l'Assessorato al Welfare del comune di Firenze e con il patrocinio di Fondazione Confcommercio.

News

Paolo Ruffini


play

Plaple incontra Paolo Ruffini. Un racconto personale che evidenzia i segni importanti lasciati alla carriera, ed alla crescita sociale, dall’esperienza unica del percorso teatrale di Up & Down. Diverse abilità, empatia, rapporto con la felicità sono alcuni dei temi affrontati nell’intervista che offre spunti di riflessione dei rapporti sociali ben oltre la dimensione social.

Plaple incontra Paolo Ruffini. Un racconto personale che evidenzia i segni importanti lasciati alla carriera, ed alla crescita sociale, dall’esperienza unica del percorso teatrale di Up & Down. Diverse abilità, empatia, rapporto con la felicità sono alcuni dei temi affrontati nell’intervista che offre spunti di riflessione dei rapporti sociali ben oltre la dimensione social.

Plaple incontra

Il ritorno al negozio di quartiere, Sostenibilità per la Fed Italiana Moda


play

Il ritorno al negozio di quartiere, il contatto umano che torna prioritario rispetto all'acquisto online. Piccoli passi per restituire la naturale dimensione alle città: anche questo è sostenibilità per la Federazione Italiana Moda. Per PlapleTv l'intervista con il Presidente Giulio Felloni in occasione dell'edizione 105 di Pitti Uomo

Il ritorno al negozio di quartiere, il contatto umano che torna prioritario rispetto all'acquisto online. Piccoli passi per restituire la naturale dimensione alle città: anche questo è sostenibilità per la Federazione Italiana Moda. Per PlapleTv l'intervista con il Presidente Giulio Felloni in occasione dell'edizione 105 di Pitti Uomo

News

PigOh, i cavi elettrici diventano gioielli


play

PIG’OH nasce nel 2012 da un’amicizia; i classici ma mai banali opposti che si attraggono, creando una sintesi creativa con un obiettivo condiviso: ridare vita a qualcosa che sta aspettando, rigenerare qualcosa che si è fermato, dare una nuova e diversa funzione a qualcosa che l’ha perduta. Dalle prime sperimentazioni di riuso e riciclo creativo (le capsule delle bottiglie di vino, i tubi di gomma e i bulloni da cantiere) che danno vita alle prime collezioni, già caratterizzate dall’uso atipico dei materiali, nel tempo PIG’OH definisce e struttura in maniera sempre più chiara la propria identità eclettica, minimalista e contemporanea, trovando la sua espressione più iconica nell’uso dei cavi elettrici, che ormai da 10 anni rappresentano l’elemento originale e distintivo dei gioielli del marchio.

PIG’OH nasce nel 2012 da un’amicizia; i classici ma mai banali opposti che si attraggono, creando una sintesi creativa con un obiettivo condiviso: ridare vita a qualcosa che sta aspettando, rigenerare qualcosa che si è fermato, dare una nuova e diversa funzione a qualcosa che l’ha perduta. Dalle prime sperimentazioni di riuso e riciclo creativo (le capsule delle bottiglie di vino, i tubi di gomma e i bulloni da cantiere) che danno vita alle prime collezioni, già caratterizzate dall’uso atipico dei materiali, nel tempo PIG’OH definisce e struttura in maniera sempre più chiara la propria identità eclettica, minimalista e contemporanea, trovando la sua espressione più iconica nell’uso dei cavi elettrici, che ormai da 10 anni rappresentano l’elemento originale e distintivo dei gioielli del marchio.

News

Moda Sostenibile, la formula Inn Bamboo


play

Moda sostenibile? Per PlapleTv l'esperienza di InnBamboo; la proposta di uno stile di vita differente, ispirato da un originale connubio tra arte e natura, bellezza e benessere, innovazione e sostenibilità. La sua mission è realizzare capi e accessori in bambù e altre fibre e materiali green, 100% made in Italy, che siano belli ed “etici”, di qualità esclusiva e al contempo fruibili e accessibili.

Moda sostenibile? Per PlapleTv l'esperienza di InnBamboo; la proposta di uno stile di vita differente, ispirato da un originale connubio tra arte e natura, bellezza e benessere, innovazione e sostenibilità. La sua mission è realizzare capi e accessori in bambù e altre fibre e materiali green, 100% made in Italy, che siano belli ed “etici”, di qualità esclusiva e al contempo fruibili e accessibili.

News